22/02/2014 | Posted in: Uncategorized

LICENZE ED AUTORIZZAZIONI CONSEGUITE ANTERIORMENTE ALL’ENTRATA IN VIGORE DEL D.L. 31 MARZO 2011, N° 58
Il decreto legislativo 31 marzo 2011, n.58, entrato in vigore il 30 aprile 2011, ha, come noto, completato il processo di liberalizzazione del mercato postale con l’abolizione della riserva sui limiti di peso e prezzo degli invii di corrispondenza, della pubblicità diretta per corrispondenza e delle raccomandate attinenti alle procedure della pubblica amministrazione.
Contestualmente, il d.lgs. n.58/2011 lascia affidati in via esclusiva al Fornitore del servizio universale (Poste Italiane Spa) alcuni servizi, per esigenze di ordine pubblico, ossia i servizi inerenti le notificazioni di atti giudiziari di cui alla legge 20 novembre 1982, n. 890, e successive modificazioni e i servizi inerenti le notificazioni di cui all’articolo 201 del decreto legislativo 30
aprile 1992, n. 285 (Codice della Strada).
Pertanto, a far data dal 30 aprile 2011 gli operatori postali in possesso di licenza individuale e di autorizzazione generale possono fornire i servizi che rientrano nel campo di applicazione del titolo abilitativo conseguito purché non compresi tra quelli affidati in esclusiva al Fornitore del servizio universale, come sopra specificati.